Good design is Good business

Leave a comment
Experience design / Teoria
Design e business per l'innovazione

Il design ha un ruolo sempre più incisivo nella trasformazione del business.
Non è una sorpresa, la professione del designer sta evolvendo rapidamente, in una trasformazione che va dall’elaborazione di wireframe a un orientamento strategico che indirizzi le aziende verso l’innovazione e un migliore posizionamento sui mercati.

Al di là di tradurre e comunicare il valore di prodotti o di servizi ai consumatori, come fornisce valore al business nel suo complesso? Questo dipende dalla nostra capacità di articolare in modo chiaro l’impatto che la progettazione UX ha sul business.
Come molti colleghi possono attestare, la domanda di professionisti UX è in forte crescita e le aziende si dicono pronte ad investire su un nuovo approccio strategico al mercato.
Ma la domanda è se tutto questo basti a fare di noi designer professionisti delle figure indispensabili all’innovazione o se possiamo fare di più.

Nel corso dei prossimi anni i designer devono giocare un ruolo ancora più importante a livello strategico. Si inizia a vedere anche nel nostro paese ricerche di responsabili di Experience Manager o Head of User Experience presso organizzazioni di tutte le dimensioni, ma siamo ancora lontani dal comprenderne la differenza che può fare sul mercato.

Ampliare la visione

Per perseguire questo obiettivo abbiamo bisogno di ampliare la nostra visione e allontanarci dal piano estetico, dalle interfacce, dal contenuto per andare verso l’integrazione di metodologie e processi di design thinking.

Solo il design inteso come progettazione armonica e sostenibile all’interno delle organizzazioni è in grado di generare valore reale e misurabile per qualsiasi attività di business e per i clienti finali.
Come possono gli user experience designer specializzarsi ad aiutare le aziende nell’instaurare un dialogo con i propri consumatori, permettendogli così di innovare in modo più rapido ed efficiente?
In realtà lo stiamo facendo da tempo, ma oggi il vero tema è come comunichiamo alle aziende tutto quello che possiamo fare per loro.

Il ruolo della progettazione è nella creazione di valore. Per tutti.

 

Parlare a chi fa altro

Come parliamo alle imprese, e ai “non designer” del valore della progettazione rispetto al business? Questo è un compito chiave di chi fa design, perché chi altri può farlo? Come possiamo rompere con i vecchi modelli di progettazione per introdurre nel modo più corretto i nuovi?
Siamo noi per primi che ci dobbiamo spogliare dei vecchi abiti di disegnatori di interfacce, di wireframe e di visual design e di sviluppatori di contenuti.
In The Role of Design in Business, articolo su Bloombergvengono descritte le quattro aree dove il design gioca un ruolo chiave nella creazione di valore:

Capire il consumatore: i designer si concentrano sul comprendere e interpretare i  processi mentali dei consumatori con l’obiettivo di motivare e misurare i cambiamenti comportamentali.

Mitigare il rischio: i designer sono in grado di sintetizzare le idee e trasformarle in offerte tangibili in un modo da allineare gli obiettivi di business e con quelli dei consumatori.

Rafforzare marketing e branding: i designer è hanno un ruolo fondamentale nella creazione di un’immagine e un’esperienza unica in grado di rispecchiare i propri consumatori che acquistano perché vedono (o vorrebbero) un po’ di se stessi  in quel brand.

Potenziare la sostenibilità: la necessità di consumare deve essere bilanciata con il controllo delle risorse a disposizione. Le aziende hanno bisogno di mantenere il proprio marchio e la loro immagine ma avranno sempre più bisogno di  offrire esperienze sostenibili, in grado di ridurre sprechi ma anche di produrre in maniera etica. Il designer attraverso la capacità di costruire ponti e connessioni può giocare un ruolo essenziale in questa partita.

Inoltre, gli UX designer hanno la possibilità di utilizzare le risposte delle persone, i dati della ricerca, la psicologia e l’esperienza collettiva aiutano ad adottare un approccio centrato sui clienti supportando le decisioni strategiche orientate al cambiamento.

Design e business

L’innovazione nasce dalla sinergia di design e business

Rompere il soffitto di vetro

E’ necessario rompere il soffitto di vetro collaborando in maniera cross-funzionale attraverso il coinvolgimento, la trasparenza e la conoscenza che rappresentano la base da cui partire.

I designer costruiscono attraverso l’empatia, la capacità di dirimere problemi complessi, e l’aiutare i team di progettazione a cambiare l’approccio ai problemi.
Ampliando le nostre qualifiche e la comprensione del business si aprono nuovi modi di fare design.
Ciò può potenzialmente aprire la porta ai designer della stanza dei bottoni, ad avere un ruolo chiave nelle decisioni strategiche di prodotto, di business o di tecnologia.

Essere un passo oltre

Il confronto e la conoscenza del valore dello user experience design nel business sono necessari per spostare le lancette in avanti rispetto all’innovazione. I punti in comune tra design e business sono più numerosi di quanto siano effettivamente percepiti.
Proprio come i leader visionari, i bravi designer vedono il mondo da una prospettiva diversa e non temono di approfondire i “perché” e i “se” anche se scomodi.
Abbiamo le risorse necessarie e possiamo fare di più con meno, possiamo offrire molto alle imprese e al mercato.

Speriamo, che insistendo su argomenti come questo, saremo in grado di lavorare per capire i prossimi passi per forgiare un futuro e un settore che noi tutti vorremmo diverso, come designer, come imprenditori, ma prima ancora come clienti.

Good design is good business.


Volete approfondire i temi del design centrato sulle persone?

Venite alla UX University

Condividi suShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Lascia un commento